Le maschere chirurgiche proteggono realmente contro la diffusione dei virus

In questi giorni in Cina molte persone le indossano, ma le maschere bloccano il coronavirus?

Possono essere di aiuto, ma gli esperti dicono che è più importante lavarsi le mani. Le autorità cinesi hanno incoraggiato le persone nella città di Wuhan a indossare in pubblico maschere chirurgiche per frenare la diffusione del nuovo coronavirus.

La domanda è: queste maschere funzionano? Molti specialisti in malattie infettive affermano che le maschere economiche usa e getta, che coprono il naso e la bocca, possono aiutare a prevenire la diffusione di infezioni se indossate correttamente e utilizzate in modo coerente.

Ma non ci sono prove scientifiche di alta qualità sulla loro efficacia al di fuori delle strutture sanitarie, affermano gli esperti. La maggior parte dei migliori studi, che sono studi controllati randomizzati, si sono concentrati su come le maschere chirurgiche proteggono gli operatori sanitari negli ospedali dal contagio di infezioni da pazienti malati e hanno scoperto che un loro uso corretto sembra efficace.

La dott.ssa Julie Vaishampayan, presidente del comitato per la salute pubblica della Infectious Diseases Society of America, ha affermato che le maschere chirurgiche sono davvero "l'ultima linea di difesa".

"Siamo preoccupati per le persone che sentono che stanno ricevendo più protezione dalla maschera di quanto non siano in realtà", ha detto. "Lavarsi le mani ed evitare le persone malate è molto più importante che indossare una maschera."

Poiché le maschere chirurgiche non sono sigillate e lasciano degli spazi intorno alla bocca, non si filtra tutta l'aria che entra".

Le maschere, tuttavia, bloccando la maggior parte delle goccioline respiratorie dovute agli starnuti e alla tosse di persone vicine prevengono la penetrazione nella bocca e nel naso, ha affermato la dott.ssa Amesh Adalja, un medico di malattie infettive del Johns Hopkins Center for Health Security. I coronavirus si diffondono principalmente attraverso le goccioline, ha detto.

Il problema più grande è che le persone non usano correttamente le maschere. "La maggior parte delle persone tende ad inserire la mano sotto la maschera per grattarsi il viso o strofinarsi il naso", portando i contaminanti a contatto con il naso e la bocca, ha affermato la dott.ssa Adalja. "Non si deve togliere la maschera quando si riceve una telefonata."

Il dott. Mark Loeb, uno specialista in malattie infettive della McMaster University di Hamilton, nell'Ontario, ha affermato che uno studio condotto durante un'epidemia di coronavirus della SARS ha scoperto che qualsiasi tipo di protezione, che sia una maschera o un respiratore, riduce il rischio di infezioni negli operatori sanitari di circa l'85 percento. Lo studio ha dimostrato che il rischio di contagio risultava inferiore se si usa costantemente qualsiasi maschera".

Vi è un accordo generale sul fatto che i pazienti infetti che indossano maschere chirurgiche hanno meno probabilità di diffondere l'infezione ad altri. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno incaricato gli ospedali di chiedere a tutti i pazienti che hanno la febbre o malattie respiratorie, che hanno recentemente viaggiato a Wuhan o sono entrati in contatto con qualcuno che ha viaggiato lì, di indossare una maschera chirurgica. Il CDC (Centers for Disease Control and Prevention è un'agenzia federale che conduce e sostiene attività di promozione della salute) raccomanda inoltre agli operatori sanitari di indossare un respiratore, che filtra più particelle di una maschera, quando si trovano in presenza di tali pazienti.

Il rischio di essere infettati dal coronavirus negli Stati Uniti - dove esiste un solo caso confermato - è "troppo basso per iniziare a indossare una maschera", ha affermato il dott. Peter Rabinowitz, che è condirettore dell'Università di Washington MetaCenter per preparazione pandemica e sicurezza sanitaria globale.

Ma lavarsi le mani  frequentemente e prima di mangiare - è universalmente raccomandato . Il disinfettante per le mani è efficace contro i virus respiratori. Gli esperti raccomandano inoltre di lavarsi le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, strofinando le mani e assicurandosi che tutte le parti delle mani - i palmi e il dorso delle mani - siano lavati.

"È anche importante tenere le mani lontane dal viso", ha detto il dottor Vaishampayan. "I virus respiratori non infettano attraverso la pelle, infettano attraverso le mucose: gli occhi, il naso e la bocca."

Di Roni Caryn Rabin  New York Times Pubblicato il 23 gennaio 2020

https://www.youtube.com/watch?v=gFDGHFv5LYA&feature=share