Conferenza "Crivelli in punta di dita"

Il giorno 21 maggio, alle 17, presso la Sala Convegni del Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano la dottoressa Daphne de Luca* terrà una Conferenza dal titolo "Crivelli in punta di dita". Questa è la sesta conferenza generosamente offerta da stimati studiosi dell’Arte per fare conoscere la nostra Associazione Ryder Italia Onlus.

Il celebre Polittico di Carlo Crivelli conservato presso lo spazio espositivo del Polo Museale di San Francesco a Montefiore dell'Aso (AP) è stato oggetto di un intervento di manutenzione ordinaria nell’ambito del Progetto Crivelli 2014-15, promosso dalla Scuola di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Urbino Carlo Bo, in collaborazione con i Musei Piceni e la SBSAE di Urbino.

Durante il restauro, sono state eseguite numerose analisi scientifiche, fra cui indagini prevalentemente non distruttive finalizzate alla caratterizzazione dei materiali costitutivi, allo studio delle tecniche costruttive dei supporti, alla descrizione dei disegni soggiacenti e dei processi compositivi. In particolare, grande attenzione è stata data allo studio del modus operandi del Maestro, attraverso l’analisi accurata dell’underdrawing pittorico per individuare eventuali tracce di incisioni o disegno e per rivelare eventuali modifiche o pentimenti sopraggiunti in corso d’opera.

Gli esiti delle indagini sono stati confrontati con i risultati degli interventi già condotti non solo sugli altri pannelli del polittico, ma anche con le analisi eseguite su altre opere del Crivelli, già pubblicate in occasione di restauri precedenti.

La Conferenza è aperta a tutti. Per usufruire dell’accesso gratuito, stampate questo messaggio e consegnatelo alla biglietteria del Museo.

* Diplomata all’ISCR (Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro-ex ICR) di Roma e laureata in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali all’Università della Tuscia di Viterbo, Daphne De Luca esercita la professione di Restauratore dei Beni Culturali in Italia e all’estero dal 2001. Ha lavorato su opere di Giotto, Guercino, G. De Nittis, X. Bueno, A. Tempesta, F. Podesti, Palma il Giovane, C. Maratta e C. Crivelli.


Dal 2008 è professore a contratto di Conservazione e Restauro dei manufatti dipinti su supporto tessile presso la Scuola di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Dal 2011 è Direttore Scientifico della collana Lineamenti di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali e dal 2012 è membro del Comitato di Redazione della rivista Progetto Restauro. E’ membro di comitati scientifici e responsabile di progetti di ricerca dedicati allo studio delle tecniche esecutive di opere d’arte e dei materiali impiegati nel campo del restauro. E’ membro del Comitato Nazionale delle Lauree in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali ed è socio fondatore e Vice-Presidente dell’Associazione ORA (Organizzazione Restauratori Alta-formazione).